Emergenza fame in Karamoja

Contrastare l'insicurezza alimentare che si sta verificando in Karamoja

Emergenza fame in Karamoja
Nel rapporto annuale presentato di recente dal Global Network Against Food Crises (GNAFC) emerge il rapido aumento del numero di persone che si trovano in una situazione di insicurezza alimentare acuta. Il documento rivela che nel 2021 circa 193 milioni di persone in 53 paesi o territori hanno sperimentato un'insicurezza alimentare acuta a livelli di crisi o peggio. 

Su quasi 46 milioni di persone che vivono in Uganda, ben 2 milioni si trovavano in una situazione di crisi alimentare e attualmente il numero è in costante crescita. In particolare, in Karamoja, molte aree sono state classificate in fase 3 (crisi) dall'"Integrated Food Security Phase Classification" e alcuni distretti hanno raggiunto la fase 4, ovvero il livello di emergenza (Kaabong, Kotido, Moroto e Napak).
Nel 2022 la situazione è solo che peggiorata! abbiamo assistito a un grave ritardo delle piogge. Questo comporta che non c'è cibo sufficiente il raccolto in ritardo e le famiglie non hanno scorte a sufficienza per sfamare la famiglia.

Quali sono le cause di questa disgrazia?
Le condizioni meteorologiche estreme hanno influito negativamente. In tutto il Paese, in particolare nel Nord, si sono verificate precipitazioni molto scarse che hanno ritardato la preparazione del terreno e la rigenerazione dei pascoli. A giugno 2021 le piogge sono state inferiori di oltre il 50% al di sotto della media stagionale e nel 2022 hanno ritardato di 2 mesi, così ora le famiglie si trovano senza cibo e senza scorte fino a ottobre.
Non dimentichiamo lo shock economico causato dal Covid-19, dai conflitti mondiali e dalle razzie di bestiame

Il nostro intervento
Lo scopo è di contribuire ad alleviare la situazione di forte insicurezza alimentare attraverso la distribuzione di generi alimentari di prima necessità; intendiamo con esattezza fagioli e farine per la preparazione del posho (polenta bianca, alimento base nella dieta karimojong).
Ne beneficeranno 200 famiglie nelle sotto contee di Loputuk e Rupa, nel distretto di Moroto. Per raggiungere ciò, abbiamo la necessità di raccogliere 10.000 €.

L'intervento mira a sostenere i villaggi solo per i prossimi due mesi, perché da ottobre si spera che le coltivazioni riescano a maturare e le famiglie tornino ad avere a disposizione la quantità di alimenti sufficienti.  
Le persone supportate saranno individuate grazie alla collaborazione dei 2 dispensari e dei distretti presenti nelle sotto contee.

Si può scaricare e leggere attentamente il progetto descrittivo cliccando qui


Beneficiari diretti
200 famiglie dei villaggi delle sotto contee di Lopotuk e Rupa, nel distretto di Moroto. Ogni famiglia è composta mediamente da 6 persone.
      
Obiettivo Generale 
Lo scopo è di contribuire ad alleviare la situazione di forte insicurezza alimentare, aiutandoli a
superare il periodo di difficoltà dovuto ad eventi eccezionali non mitigabili a causa della povertà del contesto socio economico nel quale vivono i Karimoiong.

Obiettivi Specifici
Distribuzione di generi alimentari di prima necessità alle famiglie più bisognose.


Supporta la nostra attività in Italia e in Uganda